Newsletter Sindaci

Logo stampa
 
 
Gruppo Hera - Home Page
 
 
 
Newsletter Sindaci - Territorio di Forlì-Cesena
Condividi
Facebook Google Plus Linkedin Pinterest Tumblr

Notizie

 

04.07.2011 - A Cervia la spiaggia Wi-Fi più estesa d'Italia

wi-fi Cervia
Cervia: estensione wi-fi

Internet gratuito e connessione veloce, sotto l’ombrellone, con pc portatili e smartphone. Frutto della partnership fra Cooperativa Bagnini Cervia, Acantho (società del Gruppo Hera) e Comune di Cervia, si chiama ‘Galileo’ il progetto wireless che dal prossimo 20 giugno metterà in rete 212 stabilimenti balneari del litorale cervese (comprese le località adiacenti di Milano Marittima, Tagliata e Pinarella). Nove chilometri di costa ininterrotti, che fanno della riviera la più vasta zona balneare italiana a copertura wireless.

La partecipazione del Gruppo Hera a questo progetto attraverso Acantho, conferma un impegno decennale da parte della Società che con circa 3000 chilometri di banda larga posata e 120 milioni investiti in totale nell’arco degli ultimi 10 anni fra Hera, Acantho e Satcom ha contribuito a far sì che oggi le province di Ravenna, Rimini e Forlì-Cesena registrino le percentuali più alte in regione di cittadini che hanno accesso al servizio di banda larga.

Il progetto Galileo ha rappresentato quindi per Hera un’opportunità in più per servire al meglio i cittadini che vivono e lavorano sul territorio, migliorandone la qualità della vita e le prospettive di sviluppo economico.

La copertura Wi-Fi degli stabilimenti di Cervia va inoltre di pari passo con un altro importante progetto, portato a termine ancora una volta grazie alla collaborazione di Hera con la Coop Bagnini di Cervia: l’installazione presso gli stessi stabilimenti balneari di erogatori di acqua di rete, per mettere a disposizione dei turisti acqua di rete filtrata senza l’aggiunta di alcun trattamento, liscia, refrigerata e gassata.

Oltre ad essere un servizio di grande interesse per i turisti, è rilevante l’impatto ambientale del progetto. Considerando che durante la stagione balneare uno stabilimento consuma mediamente 50.000 bottigliette d’acqua da 500 ml, con il nuovo progetto si è calcolato che il medesimo stabilimento eviterà l’utilizzo di circa 1 tonnellata di plastica, equivalente a circa 2.000 litri di petrolio e 4 tonnellate di emissioni di CO2.

 
Approfondimenti