Newsletter Sindaci

Logo stampa
 
 
Gruppo Hera - Home Page
 
 
 
Newsletter Sindaci - Territorio di Imola-Faenza
Condividi
Facebook Google Plus Linkedin Pinterest Tumblr

Notizie

 

12.09.2011 - Hera e Con.Ami dedicano 950 ore di formazione all'educazione ambientale nelle scuole dell'imolese e del faentino

la grande macchina del mondo
Il programma delle attività di educazione ambientale

Inizia il nuovo anno scolastico e “La grande macchina del mondo”, il progetto di educazione ambientale che il Gruppo Hera propone alle scuole di ogni ordine e grado sull’intero territorio servito, si rimette in moto e cresce con 500 ore di formazione in più rispetto alla passata edizione.
Per l’anno scolastico 2011/2012 Hera ha infatti previsto di rinnovare il proprio sostegno al mondo della scuola ampliando l'offerta didattica, interamente gratuita per gli istituti, dalle materne alle secondarie di secondo grado. Si conferma così l’impegno del Gruppo a sostegno dell’istruzione e del sistema scolastico locale sulle 6 province in cui opera, con una proposta omogenea e unificata che comprende 24 percorsi didattici incentrati sui temi dell’acqua, dell’energia e dell’ambiente
6.400 gli studenti dell'imolese e del faentino coinvolti nella passata edizione
Sulle sei province in cui opera il Gruppo Hera, la proposta didattica lo scorso hanno ha coinvolto complessivamente oltre 51.000 studenti, per 2.200 classi e 5.500 ore di formazione: 3.400, insieme a 180 insegnanti, gli studenti che hanno partecipato alle attività nel solo Circondario imolese, oltre 140 classi. Visto il successo e il riscontro positivo ottenuti, Hera e Con.Ami intendono ampliare ulteriormente il proprio impegno: saranno infatti 950 le ore di formazione messe a disposizione quest’anno sul territorio imolese e faentino, un’ottantina in più rispetto alla passata edizione, che daranno la possibilità ad ulteriori 30 classi di partecipare alle attività.
I percorsi proposti su acqua, energia e ambiente
Adattata per fasce d’età, l’offerta formativa è pensata per coinvolgere direttamente gli studenti rendendoli protagonisti attivi di ogni intervento in classe.
Per le scuole dell’infanzia con i percorsi “Le avventure di Skizzo”, “Il viaggio di Buccia”, “A tutta forza”, prevalgono attività sensoriali, giochi, narrazioni e lezioni animate.
Per le scuole primarie e secondarie di I° grado, invece, l’approccio è di tipo laboratoriale ed esperienziale, per consentire ai ragazzi di fare ricerca e ipotizzare soluzioni creative.
Il progetto ‘Un pozzo di scienza’, si rivolge invece alle scuole secondarie di II° grado, con incontri scientifici, mostre e dibattiti per la diffusione della cultura scientifica.
Per i ragazzi dai 9 ai 18 anni, “L’itinherario invisibile” consente la scoperta diretta degli impianti dedicati alla gestione rifiuti, al ciclo dell’acqua e alla produzione di energia.

 
Dal 20 settembre i percorsi didattici si possono prenotare on line